Carta dei servizi


1. PREMESSA

1.1 L’AZIENDA
Castiglione Olona Servizi, di seguito chiamata C.O.S. nasce nel 1998. Si è occupata dapprima della gestione della Farmacia Comunale e dal settembre 2000 gestisce acquedotto e servizi cimiteriali.

1.2 IL SERVIZIO ACQUEDOTTO
L’Azienda gestisce il servizio Acquedotto dal 2000. L’obiettivo principale di C.O.S. è quello di garantire un’erogazione sicura del bene acqua: dispone infatti di un sistema di telecontrollo, che verifica 24 ore su 24 i parametri relativi agli impianti dell’acquedotto. Tale sistema permette di intervenire efficacemente in caso di anomalie.  Il servizio di reperibilità C.O.S. e di un’impresa esterna per gli scavi e ripristini consentono di far fronte, 24 ore su 24, ad eventuali inconvenienti lungo la rete gestita. Oltre alle verifiche effettuate per legge l’Azienda effettua sull’acqua erogata analisi qualitative aggiuntive, sia chimico–fisiche che batteriologiche, affidate a una società esterna qualificata.

2. PRINCIPI FONDAMENTALI

Il Servizio Acquedotto è gestito nel rispetto dei “Principi sull’erogazione dei servizi pubblici”.

2.1 UGUAGLIANZA ED IMPARZIALITA’ DI TRATTAMENTO
C.O.S., nell’erogazione del servizio si ispira ai principi di uguaglianza dei diritti dei clienti e di non discriminazione per gli stessi; garantisce la parità di trattamento, a parità di condizioni funzionali–impiantistiche.

2.2 CONTINUITA’
Costituisce impegno prioritario di C.O.S. garantire un servizio continuo e regolare nonché adottare i provvedimenti necessari per ridurre al minimo la durata di eventuali disservizi.

2.3 PARTECIPAZIONE
Il Cliente ha titolo di richiedere ed ottenere da C.O.S. le informazioni che lo riguardano, può avanzare proposte, suggerimenti e inoltrare reclami.
Per gli aspetti di relazione con il Cliente, C.O.S. garantisce l’identificabilità del personale mediante appositi documenti di riconoscimento e indica i responsabili delle strutture interne.

2.4 CORTESIA
C.O.S. si impegna a curare in modo particolare la cortesia nei confronti del Cliente, fornendo ai dipendenti le opportune istruzioni. In particolare il personale è tenuto a trattare i Clienti con rispetto e cortesia, a rispondere ai loro bisogni, ad agevolarli nell’esercizio dei diritti e nell’adempimento degli obblighi.
I dipendenti sono tenuti a indicare le proprie generalità, sia nel rapporto personale sia nelle comunicazioni telefoniche.

2.5 EFFICACIA ED EFFICIENZA
C.O.S. persegue l’obiettivo del progressivo, continuo miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza del servizio adottando le soluzioni tecnologiche, organizzative e procedurali più funzionali allo scopo.

2.6 CHIAREZZA E COMPRENSIBILITA’ DEI MESSAGGI
C.O.S. si impegna ad utilizzare un linguaggio facile ed accessibile per garantire chiarezza e comprensibilità nelle comunicazioni.

2.7 CONDIZIONI PRINCIPALI DI FORNITURA
Le condizioni del servizio sono quelle previste dal vigente regolamento di fornitura dell’acqua che viene consegnato agli utenti che ne fanno richiesta.

3. STANDARD DI QUALITA’ DEL SERVIZIO

Costituiscono “standard” di qualità del servizio idrico fornito al Cliente gli indicatori qualitativi e quantitativi di seguito descritti.
Gli standard si suddividono in generali, ossia riferibili al complesso delle prestazioni rese da C.O.S., e specifici, ossia riferibili alla singola prestazione resa e verificabili dal Cliente.
Gli standard inseriti nella Carta predisposta da C.O.S. si riferiscono ai tempi del rapporto contrattuale, all’accessibilità al servizio, alla gestione del rapporto contrattuale, alla sospensione programmata ed alla sicurezza del servizio.
C.O.S. è costantemente impegnata ad individuare piani di miglioramento degli standard sia qualitativi sia quantitativi.

3.1 TEMPI CARATTERISTICI DEL RAPPORTO CONTRATTUALE CON IL CLIENTE
I tempi di prestazioni indicati di seguito sono considerati al netto del tempo necessario per:
Il rilascio di autorizzazioni o permessi da parte di terzi;
La predisposizione di opere edili o di altri adempimenti a carico del Cliente.
Nel caso in cui insorgano difficoltà a rispettare scadenze garantite o già comunicate al Cliente per cause di forza maggiore o imputabili a terzi, C.O.S. comunicherà tempestivamente al Cliente il nuovo termine ed il motivo del rinvio.

3.1.1 Tempo di preventivazione
Il tempo massimo intercorrente tra la richiesta documentata del Cliente e la data di spedizione del preventivo al Cliente stesso, è di giorni lavorativi 5.

3.1.2 Tempo di posa e/o spostamento contatore
Il Tempo massimo, espresso in giorni lavorativi, dalla data di accettazione formale del preventivo da parte del Cliente (avvenuto pagamento dello stesso), è il seguente :

INTERVENTO – TEMPO
Posa contatore su punto presa esistente senza necessità di sopralluogo – 1 giorno
Posa contatore su punto presa esistente con necessità di sopralluogo – 7 giorni
Spostamento contatore non richiedente potenziamento o estensione tubazione stradale, con sopralluogo – 15 giorni

3.1.3 Tempo di esecuzione dell’allacciamento di una nuova fornitura
Il tempo massimo tra data di accettazione formale del preventivo da parte del Cliente (sottoscrizione del contratto e/o conoscenza dell’avvenuto pagamento del preventivo) e la completa esecuzione di tutti gli interventi necessari per l’attivazione della fornitura che non necessiti di lavori, estensione o adeguamento sulla rete stradale, in giorni lavorativi è il seguente:

INTERVENTO – TEMPO
Operazioni non richiedenti opere di scavo:

  • monofornitura – 15 giorni
  • plurifornitura con contatori in batteria – 20 giorni

Operazioni richiedenti opere di scavo da parte di C.O.S. a condizione del rilascio in tempo utile della necessaria autorizzazione da parte di terzi:

  • monofornitura – 25 giorni →
  • plurifornitura con contatori in batteria – 30 giorni →
  • allacciamento con potenziamento o estensione tubazione stradale – Determinato in relazione alla complessità dell’intervento

3.1.4 Tempi per l’attivazione e la riattivazione della fornitura
Il tempo massimo, espresso in giorni lavorativi, intercorrente fra la data di definizione del contratto di fornitura (sottoscrizione e pagamento) e l’inizio della fornitura stessa nel caso di attivazione o riattivazione del contatore senza modifica della sua portata, è il seguente:

INTERVENTO – TEMPO

  • Subentri contestuali  – 1 giorno
  • Nuova fornitura o riattivazione con punto presa già disponibile a norma – 5 giorni

3.1.5 Tempo per la cessazione della fornitura
Il tempo massimo per disattivare la fornitura idrica, a decorrere dalla data di ricevimento della richiesta scritta del Cliente (anche a mezzo fax 0331 825 225 o via e-mail a: ( castiser@libero.it ), a condizione che il contatore sia accessibile, è di 5 giorni.

3.2 ACCESSIBILITA’ AL SERVIZIO
3.2.1 Orario di apertura al pubblico degli sportelli
Gli sportelli sono aperti al pubblico: dal lunedì al sabato dalle 9,00 alle 12,00 – Ufficio C.O.S. – via Verdi 13

3.2.3 Sportello telefonico
È possibile svolgere per via telefonica (0331 858974) le seguenti pratiche e adempimenti:
– domanda di spostamento contatore;
– richiesta di aumento o diminuzione della portata contatore;
– domanda di nuovo allacciamento con successivo inoltro dei documenti richiesti;
– comunicazione dei dati relativi alla lettura del contatore
a) attraverso colloquio con operatore, negli orari d’ufficio
b) attraverso comunicazione automatizzata 24 ore su 24.
Tali operazioni possono essere attivate anche via fax 0331 825225 o via e-mail a: castiser@libero.it , entrambi collegati 24 ore su 24.

Numeri telefonici:
Centralino via Verdi 13 0331-858974
Cellulare Ufficio 335-7809632
Cellulare Servizio Tecnico 335-7809631
Emergenza 336-518820

3.2.4 Definizione degli appuntamenti per sopralluogo
Per la definizione degli appuntamenti per sopralluogo occorre telefonare al numero 0331 858974, oppure al n. 335 7809632 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30

3.2.5 Rispetto degli appuntamenti concordati
C.O.S. si impegna a rispettare gli appuntamenti concordati con il Cliente.
Gli appuntamenti con i Clienti sono concordati entro il tempo di 7 giorni lavorativi a partire dal giorno della richiesta.
La fascia massima di disponibilità richiesta al Cliente non supererà le 4 ore e sarà fissata preferibilmente tra le ore 9.00 e le ore 13.00 .

3.2.6 Facilitazioni per clienti particolari
Per i clienti che si trovino in condizioni tali da richiedere maggiore attenzione, come persone anziane o con gravi difficoltà motorie o portatori di handicap e per i cittadini segnalati dai servizi sociali del Comune di appartenenza ove non sia possibile il ricorso all’utilizzo del telefono per la stipulazione dei contratti di fornitura, è previsto che il personale aziendale si rechi direttamente presso questi Clienti per ritirare la documentazione richiesta, far apporre le firme sui contratti o per altre operazioni connesse in modo da evitare loro di recarsi presso la Sede Aziendale.

3.2.7 Differenziazione delle forme e delle modalità di pagamento
Possibilità di pagamento fatture:
a) addebito in conto corrente, con attivazione procedura RID presso la propria Banca;
b) presso sportelli delle banche indicate sulle fatture nei giorni e orari di apertura, tramite pagamento in contanti, assegni circolari o bancari;
c) presso gli uffici PP.TT. nei giorni e orari di apertura;
d) presso gli Uffici C.O.S. a mezzo BANCOMAT e/o CARTA DI CREDITO;
Possibilità di pagamento lavori:
a) a mezzo bonifico bancario presso il Tesoriere della C.O.S. ;
b) a mezzo assegno circolare intestato al TESORIERE DELLA CASTIGLIONE OLONA SERVIZI ;
c) a mezzo BANCOMAT e/o CARTA DI CREDITO presso gli Uffici C.O.S. .

3.2.8 Tempo di attesa agli sportelli
Il tempo medio di attesa su base annua è di 15 minuti, quello massimo è di 30 minuti.

3.2.9 Tempo di risposta motivata di C.O.S. a reclami scritti o a richieste di informazioni scritte
Il tempo intercorrente tra la data di ricevimento della richiesta di informazioni o del reclamo e la data di invio della risposta motivata al Cliente, quale risultante dal protocollo o dalla ricevuta del fax o di altro strumento telematico, è il seguente:

Richiesta di informazioni
7 giorni lavorativi
Reclami per risposte che non necessitano di sopralluogo
10 giorni lavorativi

La risposta motivata contiene il riferimento alla richiesta di informazioni scritta o al reclamo scritto, nonché l’indicazione del nominativo e del recapito della persona incaricata.
Nel caso di reclami scritti, la risposta motivata contiene l’indicazione delle cause del disservizio per le quali è stato presentato il reclamo, nonché la descrizione delle eventuali azioni correttive poste in essere da C.O.S. .
In occasione della presentazione di reclami scritti o di richieste di informazioni scritte, il Cliente può richiedere di accedere, limitatamente a dati che lo riguardano, alle informazioni e ai dati concernenti sia le richieste di prestazioni soggette a livelli specifici e generali di qualità, sia l’esecuzione delle prestazioni medesime.
Se la complessità del reclamo o dell’informazione anche in relazione ad eventuali necessità di sopralluogo non consente il rispetto del tempo di risposta prefissato, il Cliente verrà informato sullo stato d’avanzamento della pratica o del reclamo entro 20 giorni.

3.3 GESTIONE DEL RAPPORTO CONTRATTUALE
3.3.1 Fatturazione
La fatturazione è realizzata con processi informatici ed è sottoposta a controlli e verifiche.
Essa avviene ogni semestre sulla base delle tariffe rese pubbliche attraverso gli strumenti di informazione al Cliente elencati nel capitolo 4.

3.3.2 Rilevazione dei consumi
La lettura del misuratore viene effettuata di norma da un incaricato; in caso di assenza l’utente indicherà la lettura sull’apposita cartolina rilasciata dall’incaricato, che provvederà al ritiro della stessa. La cartolina potrà essere anche spedita per posta, o consegnata presso gli uffici della C.O.S. in Via Verdi, 13 – Castiglione Olona. La comunicazione della lettura può anche avvenire a mezzo :
Fax al 0331 825225;
E-mail a: castiser@libero.it ;
Telefono ufficio C.O.S. (0331 858974 – 335 7809632);
Comunicazione verbale all’ufficio C.O.S..
In caso di mancata comunicazione della lettura, si procederà alla fatturazione del consumo presunto, sulla base dell’addebito del periodo precedente.

3.3.3 Rettifiche di fatturazione
Qualora nella fatturazione vengano rilevati errori, la correzione degli stessi può essere effettuata subito, dopo eventuali controlli presso il luogo di fornitura.
Nel caso in cui sia già stato effettuato il pagamento, la restituzione dell’eventuale maggior importo versato avverrà entro 30 giorni decorrenti dalla data della comunicazione del Cliente (fa fede il timbro postale di arrivo o, in caso di presentazione diretta agli uffici C.O.S., la data di ricezione della comunicazione), salvo situazioni richiedenti verifiche tecniche particolari che non consentono il rispetto del predetto termine. In tal caso C.O.S. provvederà a comunicare al cliente il nuovo termine del rimborso.
Per importi sino a € 50,00 la rettifica della fatturazione ed il relativo rimborso potranno essere effettuati sulla fattura successiva.

3.3.4 Morosità
In caso di morosità è prevista la sospensione del servizio.
Prima di procedere alla sospensione del servizio vengono adottate le seguenti procedure:
– trasmissione al cliente di lettera avviso di mancato pagamento, con indicazione dell’importo scoperto e invito al pagamento entro il nuovo termine ;
– invio al Cliente moroso di lettera raccomandata con avviso di ricevimento con diffida ad adempiere al pagamento dell’importo scoperto entro un termine perentorio.
Trascorso inutilmente il termine indicato nella lettera raccomandata, C.O.S. potrà procedere alla riscossione coatta o alla sospensione dell’erogazione.
Per evitare la sospensione il Cliente deve procedere al pagamento nei modi e termini indicati nella diffida di cui sopra.
In caso di erronea azione da parte di C.O.S. per morosità, l’Azienda provvederà all’immediata riattivazione della fornitura e pagherà una penale di € 50,00 che verrà detratta dalla fattura successiva.

3.3.5 Verifica del contatore
Il Cliente può richiedere la verifica del corretto funzionamento del contatore in contraddittorio con i tecnici aziendali mediante motivata richiesta scritta con l’indicazione della presunta non corretta misurazione del contatore; entro 10 giorni C.O.S. provvederà a concordare con il Cliente la data del sopralluogo che comunque avverrà entro 20 giorni dalla data di richiesta del Cliente stesso.
La verifica presso il Cliente, alla quale lo stesso o suo incaricato deve presenziare, è finalizzata ad un controllo circa il funzionamento del contatore. Data la tipologia dell’apparecchio la verifica della corretta misurazione è possibile mediante idonee apparecchiature e strumentazioni. La procedura è prevista dal regolamento di fornitura dell’acqua; i tempi saranno comunicati al Cliente mediante lettera.
Gli oneri delle verifiche se favorevoli al Cliente sono a carico dell’Azienda, viceversa saranno a carico del Cliente se favorevoli all’Azienda, secondo quanto previsto dal regolamento.

3.4 CONTINUITA’ DEL SERVIZIO E SOSPENSIONI PROGRAMMATE
3.4.1 Continuità e servizio d’emergenza
C.O.S. fornisce un servizio continuo, regolare e senza interruzioni. La mancanza del servizio potrà essere causata da eventi eccezionali o accidentali.
In caso di sospensioni di erogazione per manutenzioni programmate per il corretto funzionamento degli impianti e per la garanzia di qualità e di sicurezza del servizio, C.O.S. preavvisa i Clienti con le modalità previste nel successivo capitolo.
C.O.S. si impegna a limitare al minimo necessario i tempi di disservizio compatibilmente con i problemi tecnici insorti.
Qualora per i motivi sopra esposti si dovessero verificare carenze o sospensioni del servizio idropotabile per un tempo maggiore di 48 ore, C.O.S. attiverà un servizio sostitutivo di emergenza, nel rispetto delle disposizioni delle competenti Autorità.
In caso di sciopero, in ottemperanza alle disposizioni vigenti, sono assicurati i servizi essenziali, di controllo e pronto intervento per la sicurezza degli impianti e dei Clienti, fermo restando il rispetto degli obblighi di comunicazione ed informazione previsto dalla Legge in materia.

3.4.1 Tempi di preavviso per interventi programmati
Qualora occorra eseguire lavori programmati sulla rete che implichino necessariamente la sospensione dell’erogazione del servizio, l’Azienda provvederà a preavvertire i Clienti con almeno 2 giorni di anticipo mediante le seguenti modalità in funzione al numero di Clienti interessati dalla sospensione:
1) appositi avvisi presso la zona interessata e/o spazi comunali;
2) appositi avvisi negli esercizi commerciai della zona interessata;
3) eventuale informazione sul quotidiano locale o televideo di emittente locale .

3.4.2 Durata della sospensione
Le interruzioni programmate per lavori sugli impianti non sono superiori a 24 ore.

3.5 SICUREZZA DEL SERVIZIO

3.5.1 Tempo di arrivo sul luogo di chiamata per pronto intervento
È il tempo, misurato in minuti, intercorrente tra l’inizio della chiamata telefonica (al numero 0331 858974 – 336 518820) per pronto intervento e l’arrivo sul luogo di chiamata del personale incaricato per il pronto intervento. Il tempo massimo di primo intervento è di un’ora dal ricevimento della segnalazione.
La rilevazione del tempo di arrivo sul luogo di chiamata per pronto intervento si effettua solo per le seguenti segnalazioni :
a) dispersione di acqua da rete di distribuzione e di impianti di derivazione della fornitura;
b) interruzione della fornitura di acqua;
c) danneggiamento della rete di distribuzione e di impianti di derivazione della fornitura;
d) perdite dal contatore.
Il numero di pronto intervento, 24 ore su 24, per tutto l’anno è 336 518820.
In caso di più segnalazioni contemporanee di pericolo con conseguente aumento del tempo di intervento, le prime indicazioni comportamentali vengono fornite ai Clienti dai tecnici entro un’ora dalle segnalazioni.
Il tempo massimo di ripristino del sevizio interrotto a seguito di guasto è di 12 ore, fatti salvi eventi particolari e/o situazioni non dovute all’intervento dell’Azienda.

3.5.2 Crisi idrica da scarsità
In caso di scarsità, prevedibile o in atto, dovuta a fenomeni naturali o a fattori antropici comunque non dipendenti dall’attività di gestione, C.O.S., con adeguato preavviso informa il Cliente proponendo all’Amministrazione Comunale le misure da adottare per coprire il periodo di crisi.
Tali misure possono comprendere:
Invito al Cliente al risparmio idrico ed alla limitazione degli usi non essenziali;
Utilizzo di risorse destinate ad altri usi;

Limitazione dei consumi mediante riduzioni della pressione in rete o mediante riduzione oraria di utilizzo;
Turnazione delle forniture.

3.5.3 Servizio preventivo di ricerca programmata delle perdite
C.O.S., sulla base di piani di intervento, svolge un servizio di ricerca delle perdite sulle reti di acqua potabile, attuato anche tramite ditte esterne specializzate dotate di apparecchiature elettroniche che, operando lungo il tracciato delle tubazioni interrate, sono in grado di rilevare da fuori terra eventuali perdite non manifeste in superficie.

3.5.4 Servizio di analisi dell’acqua potabile distribuita
Oltre alle verifiche effettuate per legge dagli organismi preposti, l’Azienda effettua sull’acqua erogata analisi qualitative aggiuntive, sia chimico–fisiche sia batteriologiche.

4. INFORMAZIONI AL CLIENTE

Per garantire al Cliente la costante informazione sulle procedure e le iniziative aziendali che possono interessarlo e sui principali aspetti normativi, contrattuali e tariffari e loro modificazioni, COS utilizza i seguenti strumenti:
comunicazioni sulla fattura;
comunicazioni mediante televideo di emittenti locali;
eventuali comunicazioni mediante organi di stampa;
eventuale comunicazione diretta al Cliente.
La clientela può telefonare per avere informazioni relativamente a tutto ciò che riguarda il rapporto commerciale (contratto, volture, informazioni, fatture, allacciamenti, ecc.) all’Ufficio Clienti Acquedotto dell’Azienda (tel. 0331 858974).
Può inoltre accedere al servizio informazioni relativamente alla generalità dei servizi erogati da C.O.S. contattando l’Ufficio (0331 858974).
Come già indicato nei “Principi fondamentali – Condizioni principali di fornitura”, oltre a quanto contenuto nel “Regolamento per la fornitura dell’acqua“, C.O.S. informa sulle procedure di pagamento delle fatture, le modalità di lettura dei contatori, il corretto utilizzo della risorsa acqua, il necessario controllo degli impianti interni e le agevolazioni esistenti per ogni eventuale iniziativa promozionale.
C.O.S. espone nei locali accessibili ai Clienti o nelle comunicazioni periodiche le procedure per la presentazione di eventuali reclami.
C.O.S. nel momento in cui rileva anomalie sui dati dei consumi dei Clienti, provvede ad evidenziarle all’interessato tramite comunicazione scritta.
Il Cliente può accedere agli atti aziendali in conformità a quanto previsto dalla legge nonché dal Regolamento aziendale applicativo.

5. TUTELA

5.1 LA GESTIONE DEI RECLAMI
Qualsiasi violazione ai principi e agli standard fissati da questa Carta può essere segnalata dal diretto interessato in forma scritta o di persona, secondo le seguenti modalità:
reclamo afferente alle procedure di fornitura: Ufficio Acquedotto – Via Verdi, 13 – Castiglione Olona, tel. 0331 858974;
reclamo afferente agli altri aspetti della carta del servizio: Ufficio Acquedotto Via Verdi,13 – Castiglione Olona, tel. 0331 858974;
Nel caso di reclamo fatto di persona, il cliente può redigere direttamente o far redigere all’addetto il verbale di reclamo che dovrà essere sottoscritto dal Cliente stesso.
Entro il termine di trenta giorni decorrenti dalla presentazione del reclamo sulla presunta violazione, C.O.S. fornisce al cliente l’esito degli accertamenti compiuti e si impegna anche a fornire i tempi entro i quali provvederà alla rimozione delle irregolarità riscontrate.

5.2 CONTROLLI ESTERNI
Il Cliente, nel caso di mancata o insufficiente risposta entro il termine previsto dal punto precedente, può rivolgere reclamo, con relativa documentazione, al Comitato per la vigilanza sull’uso delle risorse idriche presso il Ministero dei Lavori Pubblici. Il reclamo stesso è invece rivolto all’organo di vigilanza o di garanzia a livello regionale o di ambito, qualora questo sia stato costituito in ottemperanza alla Legge in materia.
Il Cliente, prima di attivare la procedura prevista dal comma precedente può rivolgersi direttamente agli uffici competenti secondo le medesime modalità.

6. VALUTAZIONE DEL GRADO DI SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

Al fine di recepire le opinioni dei Clienti in merito alla qualità del servizio erogato, C.O.S. effettua apposite rilevazioni annuali consistenti in indagini a campione mediante metodologie appropriate; ciò al fine di migliorare i livelli di qualità del servizio erogato.
I Clienti possono far pervenire propri suggerimenti mediante lettere, telefonate, colloqui.
C.O.S. si impegna, sulla base di rilevazioni effettuate, a pubblicare un rapporto annuale sulla qualità del servizio e sulla valutazione del grado di soddisfazione del Cliente.
Tale rapporto viene trasmesso alle Autorità competenti e reso disponibile ai Clienti ed alle Associazioni dei consumatori.

7. SERVIZI DI CONSULENZA AI CLIENTI

C.O.S. consegna su richiesta ai clienti il regolamento di fornitura dell’acqua e alcuni consigli utili circa il corretto utilizzo di tale bene.

8. INDENNIZZI AUTOMATICI

In caso di mancato rispetto dei seguenti standard di qualità, C.O.S. corrisponde al Cliente interessato un indennizzo automatico così definito:

MANCATO RISPETTO
Clienti con contatore fino a ¾”
Clienti con contatore fino a 1” ¼
Clienti con contatore oltre a 1” ¼
Del tempo massimo di preventivazione per l’esecuzione di lavori semplici
€ 25,00
€ 50,00
€ 100,00
Del tempo massimo di esecuzione dell’allacciamento di nuova fornitura
€ 25,00
€ 50,00
€ 100,00

Il mancato rispetto dei termini previsti dai capitoli: “tempi di attivazione / riattivazione della fornitura”, “tempo per la cessazione della fornitura” dà diritto al Cliente ad un rimborso forfetario automatico di € 25,00.

8.1 CASI DI ESCLUSIONE DEL DIRITTO ALL’INDENNIZZO AUTOMATICO
C.O.S. non è tenuta a corrispondere gli indennizzi automatici sopra elencati se il mancato rispetto dei livelli di qualità sia riconducibile a una delle seguenti cause :
a) Cause di forza maggiore, intese come atti di autorità pubblica, eventi naturali eccezionali per i quali sia stato dichiarato lo stato di calamità dall’autorità competente, scioperi, mancato ottenimento di atti di terzi.
b) Cause imputabili al Cliente, quali la mancata presenza dello stesso ad un appuntamento concordato con C.O.S. per l’effettuazione di sopralluoghi necessari all’esecuzione della prestazione richiesta o per l’esecuzione della prestazione stessa nonché per qualsiasi altro fatto imputabile al Cliente;
Inoltre C.O.S. non è tenuta a corrispondere gli indennizzi automatici qualora il Cliente non sia in regola con i pagamenti.

8.2 MODALITA’ DI CORRESPONSIONE AL CLIENTE DELL’INDENNIZZO AUTOMATICO
Gli indennizzi automatici sono corrisposti al Cliente attraverso detrazione dell’importo addebitato nella prima fatturazione utile e comunque, anche mediante rimessa diretta, entro 90 giorni solari dalla scadenza del tempo massimo previsto per ciascun livello specifico, per l’esecuzione della prestazione richiesta dal Cliente, (3.1) ovvero entro 90 giorni solari dalla data dell’appuntamento personalizzato.
In caso di mancata corresponsione dell’indennizzo automatico entro i termini sopra indicati, l’indennizzo dovuto sarà:
a) in misura pari al doppio degli importi previsti dalla apposita tabella, se la corresponsione avviene entro un termine doppio del tempo stabilito per l’effettuazione della corresponsione stessa;
b) in misura pari al triplo degli importi previsti dalla apposita tabella, se la corresponsione avviene oltre un termine triplo del tempo stabilito per l’effettuazione della corresponsione stessa;
Nel documento di fatturazione la causale della detrazione viene indicata come “indennizzo automatico per mancato rispetto dei livelli di qualità”. Il medesimo documento indica che “la corresponsione dell’indennizzo automatico non esclude la possibilità per il Cliente di richiedere in sede giurisdizionale il risarcimento dell’eventuale danno ulteriore subito”.

9. VALIDITA’ DELLA CARTA DEL SERVIZIO ACQUEDOTTO

I Clienti sono portati a conoscenza di eventuali revisioni della presente Carta del Servizio tramite gli strumenti informativi indicati nella stessa.